La felicità non ha niente a che vedere con “quanto si possiede”…

altalena

<<Mi dispiace.>> mi disse andandosene.

Certo non avevo idea che Virginia avesse bisogno d’amore fino a quel punto. Il motivo che la avesse spinta ad ubriacarsi mi restava ancora sconosciuto.

Andai in bagno a bussarle.

<<Virginia, mi fai entrare?>>

<<No! Vattene!>>

<<Devo parlarti, apri!>>

Aprì la porta e le sedetti accanto vicino alla vasca.

<<Vorrei solo capire cosa ti succede. Spero non sia il fatto che sono arrivata io a creare scompiglio. Da sola non posso bastare per cambiare la visione della tua vita, non ti pare?>>

Lo dissi in un italiano un po’ distorto ma mi capì.

<<No, non sei tu, la realtà è che la vita non è una fiaba. Vedere te mi ha fatto capire come talvolta non sia avere un benessere economico a renderci felici, ma il nostro stato interiore. Guardati, tu vieni dal delirio di un paese morto che è crollato, hai lasciato tua madre e i tuoi amici, pur avendoti la vita privato di tutto, sei felice. Io invece qui ho tutto e mi sento infinitamente infelice! Ecco che c’è, stare accanto a te ha peggiorato la visione che ho di me!>>

<<Io invece avrei voluto avere la tua vita, essere bella come te! Guardati, hai un seno bellissimo, dei capelli bellissimi, se fossi un ragazzo vorrei baciare subito le tue labbra, ma che dici?? Felicità è una parola troppo pretenziosa alla nostra età, abbiamo ancora una vita davanti!>>

La guardai sorridendole con gli occhi e ci abbracciammo.

Puzzava tremendamente di alcol.

<<Non vorrai farti trovare in queste condizioni da tua madre? Ora fatti una doccia, questi li consegno io alla domestica per lavarli.>>

Mio fratello stava ancora lì sul davanzale della finestra a guardare il sole che spuntava dietro un cipresso secolare.

<<Scusami, perdonami.>>

<<Per cosa dovrei scusarti.>>

<<Quando beve da fuori di matto, dice cose che non hanno senso come…>>

<<Come il fatto che sei innamorato di me? Tranquillo, mica le ho creduto, tra fratelli queste cose non si fanno.>>

<<Già.>> disse, e si accese una sigaretta.

Letizia T.

Photo: Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...