Le cicatrici di una donna… un inno al coraggio delle Donne!

cicatrici di donna DEDICATO ALLE DONNE CHE NON SI VERGOGNANO DI MOSTRARE LE PROPRIE CICATRICI, in particolar modo ad Alessandra, dal profondo del cuore.

“Era il mese di marzo, uno di quelli che sembrava dicembre. Pioveva infatti spesso e faceva molto freddo.

Sentii improvvisamente un dolore acuto al seno mentre ero alla fermata dell’autobus.

Tornata a casa non mi feci troppe domande sulle sensazioni avvertite anche se il sesto senso mi diceva di recarmi subito da un dottore.

Aspettai quasi un mese per fissare un appuntamento. Mi mancava il coraggio di sentirmi dire la verità.

Mi capitava spesso di rifiutare l’accettazione di una realtà che non fosse lineare con i miei principi o con la mia visione del mondo.

Da quello scappavo, scappavo spesso.

Poi dovetti interrompere la mia corsa per ricevere la notizia più destabilizzante potesse mai essermi rivelata.

-“Laura, abbiamo rilevato la presenza di una massa tumorale che potrebbe estendersi altrove. Dovremo subito intervenire prima che sia troppo tardi.”

Scoppiai a piangere tenendomi la testa fra le mani.

Non riuscivo a capire come fosse possibile.

-“Mi creda, il mio mestiere è il più difficile da questo punto di vista quando si tratta di dare queste notizie. Sono qui se ha bisogno, ma sono solo un medico, una persona estranea. Non ha nessuno che possa sostenerla, aiutarla e supportarla in quello che temo sarà un periodo molto intenso e difficile?”

Non mi ero mai amata abbastanza da pensare che anche la vita mi volesse bene e che quell’evento che ora sembrava volermi distruggere poteva in realtà trasformarsi in un dono prezioso.

Non distinguiamo il bello dal brutto fino a che non ci ritroviamo a vederli dritti in faccia.

Apprendere di avere un tumore come era successo a mio nonno fu un colpo terribile per la mia vita.

Ma se volevo continuare a vivere avrei dovuto pensare e agire in modo differente.

Tutto questo mi fece capire che vi sono realtà che noi diamo per scontato, come quelle di una vita in perfetta salute e un fisico sempre giovane, che non durano per sempre.

Il tuo corpo si deve adeguare alla nuova situazione quando qualche “tassello” viene improvvisamente spostato.”

da “Il labirinto di orchidee” di Letizia Turrà

Photo: Castello di Belgioioso – Fiera del Bio “Officinalia”

Documento protetto da copyright  Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0

(CC BY-NC-ND 3.0 IT)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...