33esimo giorno

FB_IMG_1585647219188

 

33esimo giorno di quarantena.
Nessun riassunto.
Nessun panico.
Qualche rottura di palle, ma ci sta.
Un sacco di piatti nuovi che ho imparato a preparare.
Sempre meno tolleranza verso chi vuole tornare alla vita di prima fingendo che non esista un’emergenza sanitaria.
Tanti baci in più dati alle mie figlie.
Tanto vento, e poco sole qui in Lombardia.
Tanta voglia di condividere bellezza, senza scalpitare troppo.
Tanti film di Woody Allen.
Caffè a letto.
Baci sul divano, come non ci fosse un domani.
Pochi libri, perché adesso non mi va.
Poca voglia di scrivere per far vedere quanto sono brava e produttiva.
Tanto bisogno di silenzio, e meditazione.
Tanto, troppo, poco, molto, moltissimo, sempre, mai.
Finalmente rivivo il sapore di certe parole che non dimenticherò.
❤️

5 pensieri su “33esimo giorno

    1. Io non li considero arresti domiciliari. Lo considero uno sforzo necessario. Non mi perdonerei mai una negligenza, se essa dovesse costare la vita a un mio caro. Perciò uso questo tempo, in modo da non lasciarmi sopraffare dalla discordia. Ti abbraccio

      Piace a 1 persona

      1. Lo so che magari mi avrai giudicata egoista o insensibile al problema… Non lo sono. Ma all’improvviso mi sento un animale in gabbia. Ma faccio del mio per resistere. Per non nuocere agli altri con il mio egoismo.
        Scusa se ti sono sembrata così.
        A presto,
        Romina.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...