Un libro per il suicidio giovanile

24 passi copertina.jpg

 

Sono felice di annunciare che c’è in serbo una bella novità editoriale della quale farò parte come autrice emergente (con una casa editrice, dunque), insieme a un team di validissimi autori!

A breve, sarà nelle migliori librerie e stores on-line il libro “Ventiquattro passi”; iniziativa editoriale che vede la collaborazione tra l’associazione StayAleeve – gruppo non-profit che lotta contro la depressione, l’autolesionismo e il suicidio -, lo scrittore/regista Marco Paracchini – Storytelling & Video Produzioni (Autore del testo “BondAges”, la monografia su James Bond) – e la Casa Editrice Undici Edizioni.

Un progetto che riunirà scrittori già noti nel panorama artistico ed emergenti provenienti da tutta Italia; più di un genere, più di uno stile per arrivare a tutti i lettori. Un prodotto fortemente voluto dalla StayAleeve perché volto a sensibilizzare sul delicato tema del suicidio giovanile.

La Onlus, fondata a Novara da Alessandro Buffelli e Vittoria Avogadro, incoraggia, informa, ispira e investe sulla sensibilizzazione dei malesseri psicologici moderni e si rivolge soprattutto agli adolescenti con incontri nelle scuole ed eventi cittadini; conta volontari formati e attivi di età compresa tra i 17 e i 22 anni, con propensione all’espansione.
Preziosa la partnership con il già citato Paracchini, storyteller recentemente ospitato a MilleeunLibro – Scrittori in tv – che ha curato personalmente “Ventiquattro passi”.

Nell’antologia, troverete:

Paolo Fittipaldi – autore della nota sit com Camera Cafè e di “Vorrei un tatuaggio color carne” (Mondadori) -,
Lapo Ferrarese – scrittore horror -,
Ferdinando Pastori – con all’attivo altri 3 libri -,
Roberto Pezzolato – regista –
Massimo Soumaré – traduttore di manga –

e, ancora,

Luca Angioli,
Valeria Di Tano,
Giulia Frigerio,
Michele Frisia,
Roberto Gallaurese,
Carla Greco,
Riccardo Iannaccone,
Marco Miglietta,
Antonella Mollia,
Valerio Moggia,
Alessandro Ricci,
Isabella Roattino,
Matteo Severgnini,
Irene Spagnuolo,
Erica Tassone,
Letizia Turrà.

 

Mi auguro questo libro possa rappresentare un valido aiuto non solo per i ragazzi, ma anche per i genitori, a volte soli durante la delicata fase dell’adolescenza.

Per info sulla casa editrice: http://www.undiciedizioni.it/

A presto, Letizia T.

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Un libro per il suicidio giovanile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...